Cavalcando l’onda dell’emergenza sanitaria in atto, sono centinaia le aziende che propongono online la vendita di Ozonizzatori “contro il Coronavirus”. Apparecchiature ad “uso domestico” che attraverso la produzione di ozono, promettono di sanificare gli ambienti e renderli sicuri contro il Covid-19. Il servizio andato in onda il 16 novembre 2020 a “Striscia la Notizia” (guarda il video), ha fatto luce su questa assurda situazione, che anche noi abbiamo denunciato più volte sul blog e sui nostri canali social. Un grave problema che mette a repentaglio la sicurezza delle persone, e che danneggia un intero settore fatto di aziende che operano da anni nelle disinfezioni/sanificazioni con competenza e professionalità.

Sull’efficacia dell’ozono come metodo sanificante si è espresso anche il presidente dell’A.N.I.D., dott. Marco Benedetti:

L’ECHA che regolamenta le autorizzazioni per l’utilizzo delle sostanze chimiche in Europa, non ha valutato quindi autorizzato l’impiego dell’ozono come disinfettante o sanificante. Non può quindi vantare attività sanificanti o disinfettanti nei confronti del Sars Cov 2. L’Istituto superiore di Sanità nel rapporto del 23 luglio 2020 ha specificato le modalità per l’utilizzo professionale dell’Ozono. Ad oggi l’efficacia dell’Ozono è comprovata nel settore alimentare, nella disinfezione delle acque, nella disinfezione degli impianti aerei, ed è autorizzato soprattutto in campo medico per l’ozonoterapia.

Ekotorre ha sempre specificato ai propri clienti di non svolgere alcun servizio di sanificazione utilizzando esclusivamente l’ozono. La sanificazione va effettuata seguendo tre fasi specifiche che vedono l’ozono come intervento finale, aggiuntivo e non obbligatorio (finalizzato a deodorare e igienizzare l’aria oggetto di intervento):

  • Pulizia accurata degli ambienti mediante asportazione meccanica dello sporco utilizzando detergenti specifici. Al termine della pulizia si esegue il risciacquo completo delle superfici per eliminare i detergenti utilizzati.
  • Disinfezione effettuata con diverse metodologie di intervento e attrezzature, a seconda del tipo di ambiente da trattare:
    – Uffici: Spugnatura delle superfici con Ipoclorito di Sodio o Perossido di Idrogeno.
    – Magazzini: Disinfezione con nebulizzatori ULV o Termonebioggeni.
    – Ambienti Sanitari: Trattamento delle superfici con spugnatura.
    – Negozi: Intervento in base alla tipologia di merce contenuta all’interno.
    – Condomini: Nebulizzazione con pompe elettriche a bassa pressione con ugello antideriva che eroga su pavimenti un prodotto detergente sanificante, spugnatura per la disinfezione dei maggiori punti di contatto.
  • Igienizzazione trattamento finale (aggiuntivo e non obbligatorio) che tramite dispositivi di ultimissima generazione, fabbricati da aziende di primaria importanza che producono anche macchine medicali per ozono, va a saturare di ozono l’ambiente da trattare rispettando scrupolosamente i tempi indicati nelle tabelle del costruttore.

L’ozono prodotto agisce nell’ambiente circostante e una volta finito il suo ciclo di lavoro, in breve tempo ritorna a essere semplice ossigeno, senza lasciare residui nocivi o dannosi per la salute.

L’OZONO IN NATURA

L’Ozono prende vita nella stratosfera, per mezzo dei raggi uv e delle scariche elettriche dei fulmini. Composto da tre molecole di ossigeno (o3), è un gas instabile (gassoso, a 20 °C ha un tempo di dimezzamento di tre giorni, in soluzione acquosa di 20 minuti), e allo stato liquido è esplosivo. Per questo non può essere conservato, e deve essere prodotto al momento dell’uso.

L’OZONO PRODOTTO DAI GENERATORI

Per produrre artificialmente l’Ozono vengono utilizzati particolari macchinari chiamati“generatori di ozono”. All’interno del dispositivo sono presenti uno o più gruppi generatore di ozono, alimentati da un trasformatore elevatore di tensione.
L’energia fornita dal trasformatore collegato a sua volta al tubo generatore di ozono, viene spesa per scindere la molecola di O2 in O atomico, che combinandosi con le molecole di O2, sempre in eccesso, permette la sintesi della molecola triatomica dell’ozono. Pertanto, all’ingresso entra O2 e all’uscita si ottiene una miscela di gas composto da O2 e O3.
La quantità di O3 prodotta è determinata da tre fattori:

  • Voltaggio: la concentrazione finale di O3 sale in modo non proporzionale all’aumentare della tensione applicata.
  • Spazio tra gli elettrodi: questo parametro influenza la produzione di O3 ed è importante per rendere più graduale l’aumento della sua concentrazione.
  • Portata O2: questo viene espresso in litri per minuto (l/min) e generalmente può essere regolato da 0.1 a un massimo di 1 l/min. La concentrazione di O3 in uscita è inversamente proporzionale al flusso di O2 e pertanto, nell’unità di tempo, la concentrazione di O3 è tanto più elevata quanto più basso è la portata di O2 e viceversa.

IGIENIZZAZIONE ARIA E TESSUTI CON OZONO

Per l’igienizzazione degli ambienti EKOTORRE utilizza un dispositivo che eroga una concentrazione massima ozono di 10 ppm. L’igienizzazione per mezzo di generatore di ozono è indicata in tutti gli ambienti pubblici e privati:

  • Hotel
  • Palestre
  • Ristoranti
  • Centri commerciali
  • Supermercati
  • Negozi
  • Ospedali
  • Camere mortuarie
  • Scuole
  • Uffici
  • Abitazioni

NB: EKOTORRE NON EFFETTUA ALCUN UN SERVIZIO DI SANIFICAZIONE UTILIZZANDO ESCLUSIVAMENTE L’OZONO POICHE’ SI TRATTA DI UN TRATTAMENTO FINALE AGGIUNTIVO E NON OBBLIGATORIO CHE VA DEODORARE E IGIENIZZARE L’ARIA DEL LOCALE OGGETTO DI INTERVENTO. NON ARRIVATE AL MOMENTO DELL’EMERGENZA. USATE LA PREVENZIONE LA SICUREZZA DI TUTTI DEVE ESSERE AL PRIMO POSTO

 
Preventivo online
Listino prezzi

Hai bisogno di un intervento di sanificazione?

Contattaci per un preventivo e un sopralluogo gratuito!

CONTATTA EKOTORRE