Mai sentito parlare di musofobia? La maggior parte delle signore ne è affetta. E’ la paura generata anche solo alla vista di topi o ratti. Un timore verso questo piccolo roditore che a molti può sembrare esagerato, ma che in realtà non è privo di fondamenti scientifici. Topi e ratti infatti sono veicolo di numerosi agenti patogeni, circa 40 secondo le ultime ricerche, che possono causare enormi problemi all’uomo. Basta venire a contatto con feci, urine, peli, ma anche con i parassiti dei topi, come per esempio le pulci, per essere contagiati da malattie piuttosto gravi.

Le specie di topi maggiormente diffuse in Italia

Sono tre le specie di topo con cui facilmente è possibile venire a contatto:

  1. Mus Musculus è il nome scientifico del topo comune. Questo roditore non supera i 10-15 centimetri di lunghezza e i 30 grammi di peso. E’ particolarmente prolifico: una femmina può partorire fino a 50 cuccioli e procreare anche più di 10 volte all’anno. L’estrema voracità di questa specie spinge i topi a raggiungere ogni luogo, abitato o no, alla ricerca di cibo. La particolare struttura fisica di questi mammiferi consente loro di accedere negli ambienti domestici con estrema semplicità attraverso le più piccole fessure, di arrampicarsi agilmente anche su superfici lisce e raggiungere depositi alimentari come dispense o locali dove sono disposti gli alimenti.
  2. Rattus Rattus o ratto nero dei tetti. Di colore grigio scuro o nero, può superare i 30 centimetri di lunghezza e i 300 grammi di peso. Gli esemplari di questa specie vivono generalmente sugli alberi, o nei pressi di granai e silos, ma non disdegna le fogne. Vista la sua straordinaria capacità di arrampicarsi, il Rattus Rattus può infestare i tetti delle abitazioni risalendo anche le tubature fognarie verticali. E’ una specie molto prolifera: una femmina riesce a partorire 20-30 cuccioli più di 10 volte l’anno. Il ratto nero dei tetti è generalmente erbivoro, si nutre di frutta, cereali e granaglie, infestando spesso i depositi e arrecando danni ingenti.
  3. Rattus Norvegicus o ratto delle fogne. Si distingue dal ratto dei tetti per il manto più chiaro, per le dimensioni lievemente inferiori e soprattutto per le abitudini di vita. Vive prevalentemente nelle fogne ed è onnivoro. Tende ad infestare ogni luogo che gli consenta di accedere a fonti alimentari. Anche questa specie è particolarmente incline ad arrampicarsi e sgusciare all’interno delle tubature, anche verticali, su parapetti e canaletti di scolo. Entrambe le specie (ratto nero dei tetti e ratto delle fogne) sono particolarmente pericolose, non solo per la comune indole aggressiva, ma soprattutto per il fatto che attraverso i loro escrementi, che lasciano al loro passaggio, riescono a causare danni ad interi depositi alimentari e trasmettere numerose patologie.

Principali patologie trasmesse dai topi

La Leptospirosi è la malattia infettiva più comune legata ai topi. I sintomi da contagio sono diversi: si va dal mal di testa ai dolori muscolari, fino a casi più gravi con emorragie polmonari e meningiti. Basta entrare in contatto con l’urina dei topi, lasciata su alimenti o utensili contaminati dagli animali per poter essere contagiati.

La Salmonellosi, i cui batteri si annidano tra i peli dei roditori, è trasmessa principalmente attraverso l’ingestione di acqua e alimenti contaminati. Almeno due volte l’anno il topo cambia la sua muta rilasciando nell’ambiente migliaia di piccoli peli.

La Peste è veicolata dalle pulci Xenopsylla cheopis presenti sul manto dei ratti. Anche se in Europa questa malattia è stata debellata, in alcune zone del mondo come Africa e Asia fa ancora la sua comparsa. I sintomi di questa grave malattia epidemica sono febbre alta, debolezza, emorragie interne, insufficienza cardiocircolatoria e comparsa dei cosiddetti bubboni (peste bubbonica).

Il Tifo murino, o endemico è trasmesso all’uomo tramite il morso della pulce infetta che vive sul topo. Tra i sintomi più comuni di questa malattia si segnalano febbri e dolori generali.

La Tularemia si diffonde attraverso il contatto con questi roditori (o anche conigli) o carcasse infette, sia attraverso il morso di tafani, zanzare e zecche che hanno parassitato i roditori. I sintomi principali dell’avvenuto contagio sono febbre, ulcere, gonfiore e polmoniti.

La Rabbia è una patologia virale trasmessa dal graffio o dal morso dei topi e genera l’infiammazione del tessuto cerebrale. Tra i sintomi si registrano stati febbrili, perdita di coscienza, movimenti incontrollati e confusione.

Come difendersi

Prevenzione è la parola d’ordine. Attenzione all’accumulo di rifiuti perchè i roditori sono attratti dall’odore dei residui di cibo e amano annidarsi tra la spazzatura. Se in casa o negli ambienti in cui lavoriamo si rilevano le tracce della loro presenza bisogna subito correre ai ripari. Prodotti fai da te, tagliole o comuni trappole in vendita nei negozi specializzati, talvolta non risolvono il problema e possono essere pericolosi per la salute di chi vive gli ambienti specie bambini ed animali domestici.

Ekotorre effettua un efficace servizio di derattizzazione a Roma e provincia da roditori, garantendo sempre una soluzione definitiva al problema.

I trattamenti di derattizzazione possono essere eseguiti sia all’interno degli ambienti che negli spazi esterni immediatamente circostanti.

Utilizzo di erogatori di sicurezza con chiusura a chiave ed esca topicida o erogatori a cattura al fine di evitare che bambini, persone e animali domestici possano venire in contatto con il prodotto topicida.

Tutti i prodotti utilizzati sono registrati presso il Ministero della Salute e dispongono di Presidio Medico Chirurgico.

Vantaggi dell’intervento

Affidarsi ad una ditta di derattizzazioni come Ekotorre significa avere la certezza di liberarsi del problema topi una volta per tutte. In particolare garantiamo:

  • soluzione immediata del problema topi
  • elevata sicurezza grazie all’utilizzo di erogatori con serratura
  • rilascio di scheda tecnica di sicurezza del prodotto indicato
Preventivo online
Listino prezzi

Hai bisogno di un intervento di derattizzazione?

Contattaci per un preventivo e un sopralluogo gratuito!

CONTATTA EKOTORRE